fbpx

Vivere con una protesi alla gamba: riconquistare la quotidianità è possibile

Chi, a causa di un incidente o patologia che richiede l’amputazione dell’arto, è costretto a vivere con una protesi alla gamba, sa bene quanto la quotidianità diventi una difficile sfida. La perdita di qualcosa che spesso si da per scontato porta a ridimensionare il valore di tante cose e mette di fronte a una scelta: lasciarsi sopraffare o ricostruire da zero obiettivi e senso alla vita.

Vivere con una protesi alla gamba può essere considerata una limitazione rispetto alla vita precedente ma può anche essere vista come l’opportunità di riconquistare passo dopo passo una fetta sempre più ampia di indipendenza e quotidianità. Ciò comporta innanzitutto un adattamento reciproco tra persona e protesi, oltre all’attitudine giusta per riprendere in mano la propria vita.

Ecco allora i due pilastri che possono sostenerti in questo percorso.

Vuoi sapere di più sulle protesi per la gamba?

Adattamento alla protesi: l’importanza dell’invaso

Vivere con la protesi alla gamba in modo sereno e soddisfacente è possibile ma richiede sicuramente il giusto tempo e gli strumenti adatti. Sfruttare appieno le potenzialità del dispositivo, che oggi consentono un’ottima qualità di movimento, richiede da una parte esercizio, determinazione e motivazione. Ma non solo. Qualità ed ergonomia della protesi sono il presupposto basilare per un adattamento e prestazioni ottimali.

Nello specifico, è l’invaso la parte più determinante per il comfort e l’indossabilità della protesi, andando ad incidere di conseguenza su padronanza e prestazioni motorie dell’amputato. Anche un piccolo errore nella conformazione dell’invaso può essere causa di fastidio, dolori e piaghe nell’arto residuo, rendendo impossibile vivere con la protesi alla gamba e utilizzarla quotidianamente.

I modelli di invaso oggi in commercio sono tantissimi, e la scelta dipende sia dalle caratteristiche fisiche della persona, quindi peso, altezza e fisionomia del moncone, sia dalle esigenze d’uso. In ogni caso, è indispensabile realizzare un invaso su misura partendo da un’attenta analisi dell’arto residuo e dal calco in gesso dello stesso.

Per quanto riguarda la vita con la protesi alla gamba, nello specifico, va fatta una doverosa distinzione in base alla tipologia di amputazione, che determina diversi sistemi su cui si basa l’invaso:

  • Amputazione transtibiale: per le protesi sotto il ginocchio vengono sfruttate le sporgenze ossee per l’applicazione dell’invaso.
  • Amputazione transfemorale: le protesi che partono dalla coscia richiedono un diverso tipo di invasatura basata sull’appoggio ischiatico, la parte inferiore dell’osso del bacino.
vivere-con-una-protesi-alla-gamba-invaso

Vivere con una protesi alla gamba: una questione di fiducia

Se la scelta ottimale dell’invaso mette le basi per poter vivere serenamente con la protesi alla gamba, questo è solo l’inizio di un percorso di adattamento e conquista delineato in buona parte dalla volontà della persona. La fase di riabilitazione fino alla completa padronanza dell’arto artificiale è lunga e richiede una buona dose di determinazione, ma soprattutto di fiducia.

La fiducia va posta innanzitutto in sé stessi ma anche nella protesi. Spesso, infatti, risulta difficile affidarsi a questo prolungamento artificiale che non si sente come proprio, e questo ne condiziona notevolmente l’uso limitandone le possibilità. Per vivere una vita piena con la protesi sfruttandone al massimo le potenzialità, è quindi fondamentale stabilire un rapporto di fiducia e sentirla davvero propria. Per questo la scelta e la realizzazione su misura del dispositivo è determinante, ma va sicuramente accompagnata a una predisposizione psicologica positiva.

Sarà poi la fiducia in sé stessi a fornire l’ultimo pilastro su cui poggia la costruzione di una nuova quotidianità. Vivere con la protesi alla gamba significa fare affidamento sulla propria capacità di resilienza che porta a voler superare i propri limiti, investendo tutte le proprie energie nel porsi nuovi obiettivi e perseguirli.

PARTIAMO DALLE TUE ESIGENZE

Contatti

Siamo a tua disposizione per informazioni specifiche sui nostri presidi ortopedici. Scrivici la tua necessità e ti contatteremo per una consulenza approfondita.

    * dati obbligatori

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA di Google, al quale si applicano la Privacy Policy ed i Termini di Servizio relativi.