PROTESI Amputazione braccio

Non è facile condurre una vita ‘normale’ quando si è costretti, per un incidente o una malattia, a vivere senza un arto: in questi casi la sensazione di essere sempre osservati è, forse, più drammatica del fatto stesso di non riuscire a eseguire le operazioni più semplici e di routine che svolgiamo nella nostra vita quotidiana.

Grazie alle ricerche portate avanti in ambito sanitario e ortopedico è possibile, oggi, svolgere una vita normale grazie a protesi che cercano di sopperire, anche a livello estetico, alla mancanza del braccio.

I deficit e le limitazioni causate dall'amputazione del braccio possono essere ridotte sensibilmente applicando una protesi personalizzata e su misura, in grado di rispondere positivamente alle esigenze di ciascun paziente e ai disagi derivanti dalla mancanza dell'articolazione.

protesi per braccio
protesi per avanbraccio

Protesi per braccio e avanbraccio

Presso il laboratorio dell’Istituto Ortopedico Sanitario Giansanti di Torino i tecnici realizzano protesi di diverso tipo destinate a chi ha subito l'amputazione dell'arto, braccio o avanbraccio: si realizzano protesi passive per sopperire alla mancanza estetica, ma anche protesi con forza propria, comandate da cavo o mioelettriche e che consentono anche la mobilità della mano (come le protesi transradiali).

Presso il centro si effettua inoltre la riabilitazione per tutti coloro che hanno subito amputazione: per ricevere informazioni o per conoscere le modalità di intervento è possibile contattare la sede di Torino, cliccando sul link qui sotto.